Il fitness 4.0 ai tempi del Coronavirus

Dal fitness " VIRTUALE " al fitness "ONLINE " con un click



Il Coronavirus del 2020 ha avuto un impatto sulle abitudini dell'essere umano che lo ha costretto inevitabilmente in una condizione di quarantena senza scoraggiare però tutta la categoria degli sportivi e degli amanti del fitness.

Tantissimi sono i profili Facebook ed Instagram di palastre o di personal trainer che propongono infinite sessioni di allenamenti mantenendo un contatto diretto "on line" con i propri clienti. Lo scopo è quello di offrire supporto a chi è obbligato a restare in casa con conseguente ridotta mobilità dell'organismo. L'uomo è nato per muoversi e pertanto in uno stato di immobilità forzata entra in crisi con tutta una serie di dinamiche di natura psico fisica.

Si è creato quindi, tramite il web, un vero e proprio "ecosistema wellness" che fa sentire l'utente in una vera e propria "palestra virtuale". Soltanto la sola visualizzazione di un trainer in video che dispensa consigli può avere effetti benefici anche sotto il profilo psicologico.

Questa rivoluzione in effetti era già presente, basta pensare che l'azienda italiana, leader mondiale nel settore del wellness, la Technogym ha ideato una industria 4.0, quarta rivoluzione industriale, internet of things.

"È un cambiamento imposto dalle nuove tecnologie, che coinvolge tutti settori dell’economia e della vita quotidiana. Dal settore manifatturiero fino alla fitness industry- in cui Technogym è pioniere. Lo scenario sarà caratterizzato da una sempre maggiore interconnessione tra macchine e persone".

Ulteriore importante rivoluzione è data dalle piattaforme Google, Youtube, Amazon che propongono video tutorial e prodotti fitness "on demand " creando quindi un nuovo mondo "virtuale".

Si è visto però che tutto questo "virtuale" non soddisfi al cento per cento la richiesta del web: c'è chi ricerca ancora il benessere psico fisico credendo fermamente nel "rapporto umano ed empatico" magari tramite una video call attraverso le App Skype, Zoom ,WhatsApp.

La necessità è quella di portare avanti importanti relazioni che si sono create tra trainer e cliente. Nella costruzione di un rapporto tra cliente e trainer c'è tutto un serbatoio di informazioni, empatia, sentimenti, connotazioni psicologiche che il virtuale non riesce a soddisfare e non sappiamo se ci riuscirà mai.

Ecco quindi fare la giusta distinzione tra la proposta "virtuale" e quella "online ".

Il virtuale soddisfa il consumatore occasionale mentre la proposta online soddisfa il cliente fidelizzato che comunque necessita e pretende un feedback veritiero e in tempo reale.

Adeguarsi a questa nuove modalità "smart working " permette di non restare indietro con i tempi e di godere comunque del beneficio unico della sana attività fisica così come da prescrizione dell' O.M.S. ( Ordine Mondiale della Sanità )



PERSONAL TRAINING ONLINE


"Mater artium necessitas"

La necessità è la madre delle abilità.

I periodi di restrizioni hanno sempre aguzzato l'ingegno ed ecco che il mondo del fitness si è attrezzato per eseguire sessioni di personal training ON DEMAND mantenendo tutti i criteri del format One to One.


QUALI SONO GLI ASPETTI FONDAMENTALI ?


LA PERSONALIZZAZIONE

Il training é studiato ad hoc sulla persona e sugli attrezzi che si hanno a disposizione non dimenticando il migliore attrezzo: il proprio corpo.

LA LOCATION

La più comoda, la più informale: la propria casa.

Nessun problema per look e trucco, il "personal" è tale perchè è come una persona di famiglia.

LE CORREZIONI E SOLUZIONI IN TEMPO REALE

L’occhio attento del personal trainer sulla persona porta a correzioni, regressioni e progressioni che rendono l’allenamento un "vestito su misura" ed esclusivo.

Tutto ciò permette di avere un servizio PREMIUM comodamente da casa.



PERCHÉ SCEGLIERE IL PROPRIO TRAINER E NON UN VIDEO SU YOUTUBE ?


Perchè rendere l'allenamento massacrante con un video non significa allenarsi.

Spesso, presi dal facile entusiasmo, ci si può far male nell'esagerare l'intensità delle sedute o semplicemente non sapendo utilizzare e rispettare la corretta biomeccanica del corpo.

Il movimento e’ un farmaco e come tale va’ somministrato nelle opportune dosi in maniera tale da poter ricevere delle giuste risposte dal proprio corpo.

Ricordiamoci che farmaco, secondo la sua etimologia Greca, pharmakon, vuol dire medicina o veleno (!!).

Una somministrazione eccessiva può essere controproducente o azzerare gli effetti di un allenamento.

Questo per dire che i video su YouTube non sono e non possono essere calibrati sulla personale ed unica situazione fisica.


A Napoli, il team dello studio Luxfitness® si è subito adeguato alle tante richieste ed è organizzato per eseguire SESSIONI DI PERSONAL TRAINING ONLINE.


La raccomandazione è quella di non lasciarsi andare e mantenersi in contatto con i trainer anche se da lontano utilizzando i potenti mezzi dei social media.


Walter Adriano Librino

articolo coperto da ©copyright





65 visualizzazioni

Luxfitness®

Via vittoria colonna 24

80121 Napoli

per info

3281070678

©2018 by walterlibrino. Proudly created with Wix.com